Alessandra Ammara e Roberto Prosseda (Foto di Michele Maccarone)