Vladimir Mendelssohn

Vladimir Mendelssohn

Vladimir è figlio e nipote di musicisti. All’inizio era molto riluttante a seguire le loro orme, ma all’età di sei anni, si convinse iniziando col violino e, più tardi, con la viola. Nel 1979 si trasferisce in Olanda, ma ha ricevuto la sua formazione musicale a Bucarest, dove ha vinto importanti premi come violista e come compositore, e da allora ha fatto parte di giurie in prestigiosi concorsi internazionali. Nel suo lavoro di musicista e di compositore mostra un forte interesse per la musica moderna, bilanciato dalla tradizione presente nelle sue performance che sono caratterizzate dal grande repertorio dei periodi classici e romantici. Molto richiesto in qualità di interprete di Musica da Camera, ha partecipato a grandi festival internazionali, in particolare alla serata Lockenhaussen di Gidon Kremer e al Festival Wasa di Dmitry Sitkovetsky. È professore di Musica da Camera presso il Conservatorio di Parigi, ma insegna anche a L’Aia, Essen, Bologna e tiene master class in tutto il mondo. Suona una viola realizzata a Bucarest nei primi anni ’80, che egli stesso ha progettato. Dagli anni Ottanta lavora per il festival di Kuhmo (Finlandia) di cui attualmente è direttore artistico.