Lamberto Curtoni

Lamberto Curtoni nasce a Piacenza da una famiglia di musicisti. Si diploma e si laurea con il massimo dei voti al Conservatorio “G.Verdi” di Torino e successivamente ha studiato e si è perfezionato con Giovanni Sollima. Ha eseguito numerosi concerti in qualità di solista in prestigiose sedi e riscuotendo ovunque unanimi consensi di pubblico e di critica. Parallelamente alla carriera di violoncellista affianca l’attività di compositore. La sua idea di musica è trasversale, capace di interessare il pubblico classico e incuriosire i giovani. Nella sua musica si trovano influenze popolari, spesso con riferimento al patrimonio musicale Occitano proprio dei luoghi in cui vive e lavora, contrapposti brani dal carattere contemplativo. Le sue composizioni sono commissionate ed eseguite in tutto il mondo presso stagioni musicali di rilievo. La sua poliedrica attività di compositore e performer, oltre alla musica classica, lo porta ad approfondire diversi stili e generi musicali (quali musica elettronica, jazz, musica popolare, pop e rock) collaborando con grandi musicisti quali: Franco Battiato, Ezio Bosso, Eduardo De Crescenzo, Alessandro Mannarino, Fausto Mesolella, Enrico Rava, Edmar Castaneda, Enzo Pietropaoli. Per l’anno 2014 è stato invitato, in qualità di compositore in residence, al Festival Musicale di Conques (Francia). Nel Novembre 2014 ha debuttato a New York il suo nuovo lavoro “Sensorium”. Per la stagione 2015/16 l’orchestra de “I Pomeriggi Musicali” di Milano gli ha commissionato un brano ispirato alle Città invisibili di I.Calvino eseguito sotto la direzione di Diego Fasolis, brano che ha ottenuto un grande successo di pubblico e di critica.