Francesco Lovato

Cominciato lo studio del violino con G. Tirindelli, si è poi diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia sotto la guida di S. Zanchetta. Ha conseguito il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti e la Lode presso il conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Per la musica da camera ha seguito le lezioni del Trio di Trieste e del Trio di Parma ed ha approfondito il repertorio di violino barocco con G. Fava. Primo violino e prima parte in numerose compagini orchestrali, fra cui la FVG Mitteleuropa Orchestra dal 2012 al 2014. Invitato a partecipare in vari festival, si esibisce con il fratello pianista Federico, con il cornista Guglielmo Pellarin, con il violoncellista Giuseppe Barutti e ha collaborato con altri artisti di fama internazionale. In duo con il violista Marco Nason ha approfondito il repertorio per violino e viola ed è stato premiato in vari concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera. Nel 2013 è stato primo violino del Quartetto Arquà. Fa parte del gruppo cameristico “Società Filarmonica di Portogruaro” che si occupa di musica del Novecento e dal 2008 al 2011 ha collaborato stabilmente con I Solisti di Pavia diretti da Enrico Dindo. Dal 2011 fa parte della Venice Baroque Orchestra con la quale si esibisce nei più importanti teatri e sale da concerto del mondo, registrando per le etichette più rinomate. Insegna violino presso la Fondazione Musicale “S. Cecilia” di Portogruaro. Suona un violino “Antonio Indri” costruito a Venezia nel 1810.