La fisarmonica di Eglė Bartkevičiūtė incanta il pubblico.

Da Vivaldi e Duke Ellington interpretazioni originali e coinvolgenti
Non poteva iniziare in modo migliore l’attività 2019 dell’associazione culturale ascolipicenofestival. Il concerto della formidabile musicista lituana Eglė Bartkevičiūtė, svoltosi il 24 marzo nell’auditorium “Emidio Neroni” della Fondazione Carisap, ha visto un grande successo di pubblico e di contenuto. La giovane artista, ventunenne ma già ad un livello altissimo, ha incantato il pubblico, più di 150 persone, con un repertorio che ha spaziato da Vivaldi a Scarlatti a Semionov, Galliano, Piazzolla eccetera per finire con Duke Ellington. Di tutti questi brani, intervallati anche da interventi vocali, Eglė Bartkevičiūtė ha dato una interpretazione originale, con arrangiamenti e improvvisazioni che hanno messo in mostra la straordinaria padronanza dello strumento e la straordinaria musicalità. Pubblico entusiasta che l’ha inondata di applausi.
Dopo il concerto, nel corso dell’apericena presso il Ristorante Sale Fino al Circolo Cittadino, la giovane lituana, che vive a Parigi, ha anche risposto – con traduzione gentimente curata dalla prof.ssa Antonella Valentini – con grande disponibilità alle domande del pubblico. Ha raccontato cosa significa per lei la musica e il suo percorso artistico. Si è anche dichiarata subito innamorata di Ascoli. Ti piacerebbe vivere nel capoluogo piceno? “Certamente. Spero di poter tornare per stare ancora insieme a voi”, ha risposto.

©Photo Sandro Perozzi